Mantova al Vioz (Rifugio)

Mantova al Vioz (Rifugio)

Mantova al Vioz (Rifugio)

Il primo rifugio venne costruito nel 1908 dalla S.A.T. in una posizione molto più bassa rispetto all’attuale, dove oggi è situata la stazione a monte della funivia Peio 3000 e cioè ai Crozzi di Taviela, uno sperone roccioso tra la Val del Vioz e la Val Taviela. Questo primo rifugio, dalla classica forma a cubo era dedicato alla città di Mantova, fu distrutto da un incendio nel corso della prima guerra mondiale e non fu più ricostruito.
La sezione del Club Alpino di Halle del D.u.Oe.A.V. (il club alpino tedesco-austriaco) avvalendosi della guida Matteo Groaz che ne fu a lungo il gestore, costruiscono poco sotto la cima del Vioz un loro rifugio inaugurato nel 1911.
Durante la prima guerra mondiale la capanna Vioz venne adibita a base militare austroungarica. Dopo il termine della guerra questo rifugio fu affidato alla S.A.T. Nel 1947 fu costruita nei pressi del rifugio una piccola chiesetta dedicata a S. Bernardo di Mentone e ai caduti di tutte le guerre.
Nel 1971 la S.A.T. effettuò una prima ristrutturazione ma il suo aspetto attuale risale al 1992 quando venne sottoposto ad un ulteriore e più radicale intervento.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Copyright 2021 - Web Design Gionata Legrottaglie - Curatore web Alberto Zanellato