Telegrafo – Barana Gaetano (Rifugio)

Telegrafo – Barana Gaetano (Rifugio)

Telegrafo – Barana Gaetano (Rifugio)

Nel maggio del 1896, la proposta di costruire un rifugio sul Monte Baldo fu portata al vaglio dell’assemblea sezionale che l’approvò all’unanimità. Fu scelta l’ubicazione poco sotto la Cima Telegrafo su terreno ceduto dal Comune di Castelletto di Brenzone.
Si provvede in seguito a segnare il sentiero che da Ferrara portasse a Cima Telegrafo.
La costruzione del rifugio fu eseguita a tempo di record, il 7 luglio del 1897 incominciano i lavori, il 27 agosto si era già arrivati al tetto ed il 26 settembre vi fu l’inaugurazione ufficiale del primo rifugio della sezione CAI di Verona. Dedicato a Francesco Calzolari e Giovanni Pona, primi esploratori del massiccio, ed illustri botanici. Venne successivamente intitolato a Gaetano Barana uno dei maggiori finanziatori della ristrutturazione a metà degli anni ’60. Dal 2013 il rifugio è gestito dal gruppo di giovani guide di EquipeNatura.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Copyright 2021 - Web Design Gionata Legrottaglie - Curatore web Alberto Zanellato