Tedeschi Mario al Pialeral (Rifugio) (distrutto) (privato)

Tedeschi Mario al Pialeral (Rifugio)

Tedeschi Mario al Pialeral (Rifugio)

La Capanna Pialeral prendeva il nome dall’omonima località sulla Grigna Settentrionale. Fu edificata nel 1907 della SEM (Società Escursionisti Milanesi) poi confluita nel CAI. Sul finire della la seconda Guerra Mondiale, nel 1944, fu distrutto dalle truppe nazi-fasciste; in quel periodo tutte le baite, rifugi e alpeggi della zona vennero distrutti e incendiati dai tedeschi per sottrarre ai partigiani delle possibili basi d’appoggio.
Successivamente venne ricostruito e fu intitolato a Mario Tedeschi, alpinista e promotore dell’alpinismo popolare. Nell’inverno del 1986 una grossa slavina staccatasi dalla Grigna Settentrionale distrusse l’intero edificio i cui resti sono ancora visibili. La settimana successiva alla valanga, l’attuale gestore, assieme alla madre, prese in gestione una casa-rifugio poco più a valle che chiamò “Antonietta” (il nome della mamma) che andò a sostituire il vecchio e distrutto rifugio Tedeschi al Pialeral.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Copyright 2021 - Web Design Gionata Legrottaglie - Curatore web Alberto Zanellato