Taramelli Torquato alle Monzoni (Rifugio)

Taramelli Torquato alle Monzoni (Rifugio)

Taramelli Torquato alle Monzoni (Rifugio)

L’idea di costruire un rifugio nel cuore dei Monzoni, zona di rilevante interesse geologico, risale al 1903 quando la SAT ne decise la costruzione per ospitare la visita degli illustri studiosi del Congresso Geologico Internazionale che si tenne a Vienna nel 1904.
Costruito nel giro di pochi mesi, venne inaugurato il 9 agosto del 1904 con una grande festa e la presenza dello stesso Torquato Taramelli, insigne geologo dell’università di Pavia, volontario garibaldino e socio onorario della SAT.
Sin dalla nascita il Taramelli è sempre stato un rifugio un po’speciale, intitolato ad una persona ancora vivente (pittosto insolito a quei tempi), snobbato dagli arrampicatori in quanto le cime delle montagne circostanti non presentavano pareti attraenti, richiamava invece geologi che venivano a studiare la zona dei Monzoni.
Situato sulla linea del fronte, nel corso della prima guerra mondiale, il rifugio venne utilizzato come comando militare austriaco e come ospedale da campo. Sulle cime dei Monzoni vi sono ancora numerose tracce dei camminamenti e di fortificazioni.
Dopo la seconda guerra mondiale fu gestito per un certo periodo dal Museo Tridentino di Scienze Naturali.
L’anno di svolta nella storia del rifugio Taramelli è l’estate del 1961, quando la gestione venne affidata alla SUSAT, la Sezione Universitaria della SAT, che vi organizzò per tre anni dei corsi di divulgazione geologica sotto la direzione del prof. Leonardi.
Dato il successo come luogo di incontro tra geologi e studenti alpinisti il rifugio divenne la casa in montagna della SUSAT. Da allora venne iniziata la tradizione, che continua ancor’oggi, delle gestioni settimanali da parte dei soci della SUSAT.
Nella storia centenaria il rifugio non ha avuto trasformazioni, ha mantenuto la caratteristica forma a cubo che è rimasta inalterata fino ad oggi; ultimo esempio di questa tipologia costruttiva che caratterizzava tutti i primi rifugi della SAT.


2 Risposte

  1. Ams ha detto:

    Complimenti. Ho. Letto. Con. Piacere. Tutto. Vorrei. Fare. Un. Esperien
    za. Come. Volontario. Nel. Vostro. Rifugio. Sono. Amante. Della. Montagna. E. Alpinismo. Sono. Disponibile. Da. Maggio. A. Ottobre. Aspettando. Una. Vostra risposta. Vi. Auguro una. Buona giornata. Grazie. Amos

    1. Alberto Zanellato ha detto:

      Ciao Amos per fare del volontariato nel rifugio Taramelli dovresti rivolgerti direttamente alla SAT questo è un sito di cartoline storiche non ha alcun contatto con i rifugisti, mi spiece non esserti utile.
      Alberto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Copyright 2021 - Web Design Gionata Legrottaglie - Curatore web Alberto Zanellato