Sella Eugenio al Nuovo Weissthor (Rifugio)

Sella Eugenio al Nuovo Weissthor (Rifugio)

Sella Eugenio al Nuovo Weissthor (Rifugio)

La capanna, convertita a bivacco, sorge a 3150 m. sul versante orientale del Monte Rosa, sopra ad una sporgenza di roccia che si pensò al riparo del pericolo di valanghe e da infiltrazioni d’acqua.
Il rifugio era ritenuto strategico perché rendeva agevole la salita al Passo del Nuovo Weissthor, valico molto frequentato per scendere poi in una delle più belle zone glaciali sul versante svizzero del Monte Rosa, fino a Zermatt.
Fu costruita nel 1891 ed inaugurata il 29 agosto dello stesso anno per cura e iniziativa della Sezione di Varallo, d’accordo con la Sezione di Domodossola, alla quale venne ceduta parecchi anni dopo dalla Sezione di Varallo.
Il 25 gennaio del 1955 una valanga staccatasi dalle pendici del Nuovo Weissthorn distruggeva il rifugio. La Sezione però si propose di ricostruirla anche se dalla vecchia vennero recuperati solo pochi arredi.
I lavori di ricostruzione iniziarono nel 1957, dopo aver montato la teleferica che da valle avrebbe aiutato nel trasporto dei materiali per la ricostruzione. Venne individuata una cava dalla quale si poterono estrarre i massi necessari per la costruzione e già il 17 agosto la nuova capanna iniziava a prendere forma ed il 20 ottobre dello stesso anno, in soli 3 mesi, la nuova capanna Eugenio Sella veniva inaugurata.


One response

  1. Marco ha detto:

    Assurdo errore nella seconda foto (tra l’altro spettacolare): capanna Sella al Lyskamm, a 4 ore da Gressoney!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Copyright 2021 - Web Design Gionata Legrottaglie - Curatore web Alberto Zanellato