Sebastiani Vincenzo al Velino (Rifugio)

Sebastiani Vincenzo al Velino (Rifugio)

Sebastiani Vincenzo al Velino (Rifugio)

La proposta di costruire un rifugio sul Velino venne avanzata nell’assemblea sezionale del CAI di Roma nel 18 maggio del 1913. L’idea era quella di facilitare le escursioni sul Monte Velino.
Nel 1914 si riparlò in concreto del progetto quando i soci Gallina e Sebastiani, incaricati da un’apposita commissione, identificarono, in un sopralluogo, una posizione adatta vicino al Colle del Bicchero, sulla crocevia di tre diversi sentieri.
La grave situazione internazionale ed il terremoto della Marsica nel gennaio 1915 fermarono l’attività della Sezione.
Molti vennero chiamati alle armi tra cui anche l’ing. Vincenzo Sebastiani che si distinse nelle azioni al fronte che gli procurarono due medaglie d’argento.
Nel 1919 il padre di Sebastiani, con una generosa donazione, riportò l’attenzione sul progetto. Il rifugio si realizzò ma in una posizione diversa da quella proposta inizialmente, si decise di costruirlo al Colletto di Pezza per un migliore accesso nei mesi invernali. Fu così che il 22 ottobre del 1922 venne solennemente inaugurato.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Copyright 2021 - Web Design Gionata Legrottaglie - Curatore web Alberto Zanellato