Prudenzini Paolo (Rifugio) già Rifugio Salarno

Prudenzini Paolo (Rifugio) già Rifugio Salarno

Prudenzini Paolo (Rifugio) già Rifugio Salarno

Il rifugio Salarno alla testata della Valla omonima, nel gruppo dell’Adamello, fu cotruito dalla sezione CAI di Brescia. I lavori iniziarono nel 1882 ed in occasione del XVI° congresso CAI del 1883 venne solennemente inaugurato. Il rifugio ebbe però una vita travagliata, subì diversi saccheggi ed atti vandalici e fu travolto più volte da valanghe, le più disastrose nel 1888 e nel 1901 che richiesero restauri ed ingenti spese.
La posizione infelice, soggetta a frequenti slavine, suggerì la Sezione ad abbandonarlo. Si arriva così al 1908 quando venne inaugurato l’attuale rifugio dedicato alla memoria dell’avv. Paolo Prudenzini, appassionato alpinista e scrittore (alcuni scritti rivolti al suo amato rifugio Salarno). Nel corso della seconda Guerra Mondiale venne incendiato, successivamente costruito nelle sue forme originali nel 1948 e ampliato poi nel 1986.
I ruderi del vecchio rifugio Salarno, il primo costruito dal CAI di Brescia, sono ancor oggi visibili poco oltre il nuovo rifugio.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Copyright 2021 - Web Design Gionata Legrottaglie - Curatore web Alberto Zanellato