Ponti Cesare (Rifugio) già Capanna Cecilia

Ponti Cesare (Rifugio) già Capanna Cecilia

Ponti Cesare (Rifugio) già Capanna Cecilia

Nel 1881 il conte Francesco Lurani ed Ernesto Albertario fecero costruire, nell’alta Val Masino ai piedi del Monte Disgrazia, una prima capanna in pietra locale che poteva ospitare al massimo 5 persone. Venne inaugurata il 15 luglio del 1883 e donata alla sezione CAI di Milano. La prima capanna ebbe vita breve e venne sostituita nel 1890 dalla nuova capanna Cecilia 100 m. più a valle, alla testata della Valla Predarossa; anche quest’ultima ideata da Francesco Lurani, primo esploratore ed illustatore del Gruppo Albigna-Disgrazia, ed Ernesto Albertario. La denominazione “Capanna Cecilia” era stata voluta da Francesco Lurani in onore della moglie. Era una costruzione divisa in due locali (cucina e dormitorio) più grande della precedente, misurava m. 7,20 per m.4,10 con muri spessi m.0,60; aveva anche un locale sottotetto dedicato alle guide.
Nel 1928 la costruzione fu ampliata grazie al contributo della famiglia Ponti, con il cambio di denominazione in Cesare Ponti, banchiere milanese e consigliere della sezione CAI di Milano. Successivamente il rifugio ebbe ulteriori ristrutturazioni e miglioramenti, prima nel 1986, nel 2005 e l’ultima nel 2007.


2 Risposte

  1. luca ha detto:

    Volevo farvi notare che la prima capanna al Monte Disgrazia si trovava dove oggi sorge il rifugio C.Ponti, la capanna Cecilia si trovava dove oggi c’è la piazzola dell’elicottero circa una trentina di metri dal rifugio.

    1. Alberto Zanellato ha detto:

      grazie per la segnalazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Copyright 2021 - Web Design Gionata Legrottaglie - Curatore web Alberto Zanellato