Plan de Corones (Rifugio) già Kronplatzhaus

Plan de Corones (Rifugio) già Kronplatzhaus

Plan de Corones (Rifugio) già Kronplatzhaus

La costruzione del rifugio sul Plan de Corones (Kronplatzschutzhaus) risale al 1895 grazie alla sezione DuÖAV di Brunico; l’acquisto del suolo edificabile venne stipulato il 7 novembre 1893 dall’allora presidente Matthias Platter con la frazione di Riscone (Brunico) al prezzo di “10 Gulden per il terreno di 250 cataste”, con l’impegno di mantenere in efficienza il sentiero di collegamento con la frazione e la possibilità di utilizzare i sassi per la costruzione del rifugio dal terreno frazionale.
Al termine del primo conflitto mondiale, con il trattato di Saint-Germain del 1919, l’Italia acquisiva l’Alto Adige ed a seguire i settantadue rifugi alpini appartenuti alla DuÖAV, tra cui il Kronplatzschutzhaus che passò, ufficialmente nel 1924, alla sezione CAI di Brunico.
Nel secondo dopoguerra si iniziò a costruire qualche pista da sci e a metà degli anni cinquanta la funivia Riscone-Plan de Corones che collegherà Brunico al rifugio del CAI, facendolo diventare, negli anni, un vero e proprio albergo.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Copyright 2021 - Web Design Gionata Legrottaglie - Curatore web Alberto Zanellato