Marinelli Giovanni e Olinto (Rifugio)

Marinelli Giovanni e Olinto (Rifugio)

Marinelli Giovanni e Olinto (Rifugio)

L’ispiratore del primo ricovero alle pendici del Monte Coglians fu Giovanni Marinelli, geografo e cartografo alpino, fondatore e presidente dalla SAF (Societa Alpina Friulana) una delle tante società alpine nate alla fine dell’800 e poi confluita nel CAI.
La prima struttura, inaugurata il 22 settenbre del 1901 e dedicata a Giovanni Marinelli, era tutta in muratura, misurava m. 9×5 e poteva offrire ospitalità a 12 alpinisti piu le guide.
Con l’avvicinarsi del periodo bellico e l’innevitabile partenza di gran parte dei giovani per il fronte, il turismo e l’escursionismo diventano un lusso che solo pochi potevano permettersi; l’attività del rifugio s’interrompe durante il periodo della Grande Guerra.
Nel 1927 muore Olinto Marinelli, presidente della SAF e figlio di Giovanni Marinelli.
Nel 1927 ne venne deliberato l’ampliamento con l’aggiunta di una nuova ala; il nuovo rifugio verrà dedicato ad entrambi, padre e figlio, Giovanni e Olinto Marinelli.
Ulteriori lavori di restauro vengono eseguiti nel 1974, la struttura subisce una profonda modifica con la costruzione del tetto a un solo spiovente al posto del precedente a due spioventi. Ulteriori trasformazioni nel 2001 finalizzate a una riqualificazione edilizia, portando la capienza a 50 posti letto.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Copyright 2021 - Web Design Gionata Legrottaglie - Curatore web Alberto Zanellato