Resegotti Luigina (Rifugio)

Resegotti Luigina (Rifugio)

Resegotti Luigina (Rifugio)

La capanna fu costruita nel 1929 su iniziativa del prof. Resegotti in memoria della figlia Luigina travolta da una valanga. Successivamente venne donata alla sezione CAI di Varallo che ne è l’attuale custode.
Costruita tutta in legno e protetta da un rivestimento in rame, è composta da due locali: un dormitorio con 20 posti letto ed una cucina-soggiorno con stufa e gas.
Il bivacco è strategico per la salita alla Punta Gnifetti lungo l’impegnativa cresta Signal che separa la Val Sesia dalla Valle Anzasca.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Copyright 2021 - Web Design Gionata Legrottaglie - Curatore web Alberto Zanellato