Maria Luisa (Rifugio)

Maria Luisa (Rifugio)

Maria Luisa (Rifugio)

L’idea di costruire un rifugio in alta Val Formazza nasceva alla metà degli anni ’30 da parte di alcuni soci della sezione CAI di Busto Arsizio che frequentavano di sovente la Val Toggia.
La proposta di valorizzare tale zona con la costruzione di un rifugio nei pressi del lago articifiale della diga del Toggia a pochi metri dal confine svizzero, e la presenza di una struttura già esistente in loco, servita per i lavori della diga, fecero si che il progetto venne di li a poco realizzato, grazie alla generosità dell’allora presidente della Sezione, Pietro Monaco, che volle ricordare, con la costruzione dell’opera, la consorte Maria Luisa Milani.
Già il 5 dicembre 1937 il rifugio Maria Luisa poté essere inaugurato ed iniziare l’attività; anche se non in maniera completa.
Nell’estate successiva iniziarono i lavori più importanti, riguardanti la costruzione della parte centrale del rifugio, con un fabbricato di due piani, costruito con muri in sasso e pareti in legno che terminarono nell’estate del 1939.
Con il passare degli anni il rifugio è sempre sottoposto a nuove ristrutturazioni e migliorie, sempre al passo con i tempi e poter soddisfare le normative vigenti.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Copyright 2021 - Web Design Gionata Legrottaglie - Curatore web Alberto Zanellato