Del Grande Mario – Camerini Remo (Rifugio)

Del Grande Mario – Camerini Remo (Rifugio)

Del Grande Mario – Camerini Remo (Rifugio)

Nato coma bivacco a ricordo di Mario Del Grande, perito sulla Punta Rasica nel 1936 e di Remo Camerini, precipitato nel 1926 dal Sigaro in Grigna Meridionale, fu costruito nel 1937 da un gruppo di loro amici che ne fecero in seguito dono alla sezione del CAI di Milano.
Più volte ripristinato a seguito di atti di vandalismo e del naturale deterioramento delle intemperie, poteva essere considerato solo un punto d’appoggio in caso di maltempo.
Nel 2001 il CAI di Milano cede il bivacco, posto alla Bocchetta Piattè di Vazzeda nel Gruppo del Disgrazia, alla piccola sezione del CAI di Sovico.
Si deve proprio all’intraprendenza ed alla passione dei soci della piccola Sezione, la completa e funzionale ristrutturazione del bivacco a rifugio alpino.
Negli anni 2004-2005 si decise di effettuare un piccolo ampliamento finalizzato alla messa a norma degli impianti, alla creazione di un bagno interno, di una cucina, di un locale gestori ed una piccola cantina senza snaturare le caratteristiche originali del rifugio.
Si conviene che pur essendo notevolmente migliorato sotto ogni punto di vista, nonostante l’ampliamento, le riparazioni e le migliorie apportate, resta egualmente un rifugio di piccole dimensioni, per alcuni forse un po’ spartano, ma perfettamente integrato nel magnifico panorama delle montagne circostanti, del Disgrazia e del Vazzeda.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Copyright 2021 - Web Design Gionata Legrottaglie - Curatore web Alberto Zanellato