Falier Onorio (Rifugio) già Rifugio Ombretta

Falier Onorio (Rifugio) già Rifugio Ombretta

Falier Onorio (Rifugio) già Rifugio Ombretta

Il bellissimo rifugio ubicato all’estremità occidentale della Valle Ombretta non ha avuto una vita tranquilla. La prima costruzione con il nome di “Rifugio Ombretta” risale al 1911, anno dell’inaugurazione. Allo scoppio della prima Guerra Mondiale il rifugio venne adibito a Comando delle Truppe della 206ª compagnia “Val Cordevole” ma fu distrutto da un cannoneggiamento austriaco il 27 aprile 1917. Fu riedificato 22 anni dopo, nel 1939, grazie al contributo economico del conte Onorio Falier a cui venne dedicato il nuovo rifugio. Le vicende del secondo conflitto mondiale hanno comportarono un secondo, parziale abbattimento che lo rese inservibile fino al 1948, dopo di che poté riprendere l’operatività. Rispetto alla costruzione originaria, l’edificio subì ben poche modifiche e, ancor oggi, mantiene pressoché intatta l’architettura del 1939. Va ricordato che l’ambiente attorno al rifugio è di grande varietà e bellezza. Dal piazzale antistante, lo sguardo può riposare sul verdeggiante Pian d’Ombretta ma soprattutto viene colpito dalla selvaggia panoramica della parete sud della Marmolada.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.