Castello di San Benedetto sul Monte Caputo (Rifugio) detto il Castellaccio

Castello di San Benedetto sul Monte Caputo (Rifugio) detto il Castellaccio

Castello di San Benedetto sul Monte Caputo (Rifugio) detto il Castellaccio

Il Club Alpino Siciliano fu fondato a Palermo il 9 settembre 1892 da cinque studenti liceali con la passione dell’alpinismo. Il Sodalizio nel 1897 acquistò dal Ministero della Pubblica Istruzione il Castello di San Benedetto, posto a 764 mt di altezza, meglio noto come Castellaccio, monumento normanno del XII secolo, utilizzato anche con funzione militare tra il 1061 al 1072 a difesa e controllo dell’isola.
Nel 1393 venne abitato dal re Martino I che voleva essere protetto da eventuali attacchi. Poco dopo iniziò il degrado col definitivo abbandono avvenuto presumibilmente nel XVI° secolo.
Il monumento venne venduto al CAS con l’impegno che ne effettuasse il restauro e ne curasse il mantenimento.
Nel 1898 iniziarono i lavori di recupero nelle parti meno danneggiate.
Nel 1906 il Castellaccio venne riaperto al pubblico divenendo, da quel momento, una stazione alpina del Sodalizio.
Nel 1996 e nel 2009 sono stati effettuati lavori di restauro e manutenzione straordinaria sotto la supervisione della Sovrintendenza ai Monumenti che hanno ulteriormente permesso l’agibilità delle torri di nord-est e nord-ovest.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.