Teodulo (Rifugio) già Rifugio Principe di Piemonte

Teodulo (Rifugio) già Rifugio Principe di Piemonte

Teodulo (Rifugio) già Rifugio Principe di Piemonte

Il Rifugio Teodulo si trova sul valico tra la piramide del Cervino e il Breithorn, poco lontano dal confine itali-svizzero. La prima struttura risale al 1852 grazie a Pierre Antoine Meynet che la fece erigere riutilizzando materiali di antiche fortificazioni trovati in loco.
Il ricovero si trovava esattamente sul Colle del Theodule, misurava m. 5×2,5, la copertura era in legno di larice. Nel 1860 la proprietà passò dagli eredi Meynet ai valdostani Jean Baptiste Perruquet e Marc Antoine Pession, i quali completarono la costruzione e la misero in funzione aprendo l’esercizio ai viandanti. Lavori di restauro vennero successivamente eseguiti nel 1873 e 1876 e un ampliamento nel 1891. Il Club Alpino Italiano ne diventa proprietario soltanto nel 1915, quando la sezione CAI di Torino acquista la struttura dalla Congregazione di Carità di Valtournenche. Nel 1920 viene costruito l’attuale edificio, su progetto dell’ing. Giacomo Dumontel Castellano che completa i lavori nel 1926. Si trattava di una struttura in muratura su 4 piani, rivestita interamente di legno, capace di ospitare 67 persone, alla quale venne dato il nome di “Rifugio Principe di Piemonte”, oggi invece denominato Rifugio del Teodulo dal nome del vescovo del Vallese S.Teodulo.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.