Bianchet Furio (Rifugio)

Bianchet Furio (Rifugio)

Bianchet Furio (Rifugio)

La casera di proprietà del Corpo Forestale, posta sulla bella radura del Pian dei Gat (gat=nuovola bassa, foriera di pioggia) sul versante a nord dello Schiara, era adibita a ricovero per gli operai forestali.
Alla fine degli anni ’60 l’allora Presidente sezionale Pirro Rossi si interessò per convertire la casa della forestale a rifugio.
Fu costituito un comitato preposto a tal fine, che con i fondi raccolti provvide all’acquisto dei mobili e degli arredi necessari per la nuova destinazione d’uso.
Nella primevera del 1973 il rifugio venne terminato, l’inaugurazione venne fissata per il 29 giugno, il rifugio fu dedicato a Furio Bianchet, valente alpinista bellunese degli anni ’30, più volte Presidente che molto aveva dato alla Sezione.
La struttura, dotata di complessivi 50 posti letto ed una ampia sala da pranzo offre un opportuno punto d’appoggio a quanti percorrono l’Alta Via delle Dolomiti n.1.


2 Risposte

  1. francesco barana ha detto:

    potrei avere il nome del disegnatore della cartolina? grazie! …è molto bella!
    (potrebbe essere giorgio wenter marini ?)

    1. Alberto Zanellato ha detto:

      mi spiace Francesco al retro della cartolina non è scritto l’autore del disegno, mi spiace

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Copyright 2021 - Web Design Gionata Legrottaglie - Curatore web Alberto Zanellato