Antelao (Rifugio)

Antelao (Rifugio)

Antelao (Rifugio)

La storia del rifugio Antelao è legata alla figura di Alma Bevilacqua, scrittrice, alpinista e partigiana, conosciuta con il pseudonimo di Giovanna Zangrandi con cui firmava le sue opere letterarie. Originaria di Galliera (BO), laureata in chimica, nel 1937 si trasferisce a Cortina per insegnare scienze naturali. Diventa maestra di sci e pratica l’alpinismo. Nel 1943 diventa staffetta partigiana della Brigata Calvi con il nome di battaglia “Anna”, dando un importante contributo alla lotta di Liberazione. Nel 1946 decide di ritirarsi in alta montagna e inizia da sola e con pochi operai la costruzione del rifugio alpino sito a Sella Pradonego, nei suoi luoghi di guerra partigiana. Lo gestirà per soli due anni e per mancanza di fondi, nel 1948, lo mise all’asta per venderlo al miglior offerente che si rivelò il CAI di Treviso, ancor oggi proprietario del rifugio.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.