ALFA al Lago di Combal (Rifugio)(abbandonato)

  • Regione: Valle d'Aosta
  • Località: Courmayeur (Aosta)
  • Sezione: A.L.F.A. Associazione Libertas Fascio Alpinistico sottosezione CAI TO
ALFA al Lago di Combal (Rifugio)

ALFA al Lago di Combal (Rifugio)

Il Club Alpino Italiano, nel periodo che va dalla sua nascita sino alla fine degli anni ’30, pur promuovendo passeggiate popolari in montagna, rimaneva un club elitario, specie nelle grandi città del nord Italia. Questa percezione di allora fu la motivazione principale della nascita di alcune associazioni sportive ed escursionistiche (parte delle quali confluite successivamente nel CAI), gran parte delle quali legate ad ambienti socialisti o radicali.
A Torino, in particolare, erano sorte diverse associazioni escursionistiche come l’Unione Escursionisti Torinesi (UET) nata nel 1892, l’Unione Giovani Escursionisti Torinesi (UGET) nata nel 1913 con un programma di gite sociali, campeggi ed escursioni di carattere alpinistico.
Nella primavera del 1912 nasceva l’Associazione Libertas Fascio Alpinisti (ALFA), fondata dagli operai metallurgici della FIOM con l’obiettivo di portare sui monti “falangi popolari avide di bellezze sconosciute e sublimi”, attraverso un’opera di propaganda alpinistica tra le classi lavoratrici e la promozione di gite popolari.
La necessità di avere un punto d’appoggio in montagna porta quest’ultima a gestire, per un certo periodo, un piccolo rifugio nei pressi del lago del Combal in Val Venì, oggi conoscito come Bar Combal.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.