Citelli Salvatore (Rifugio)

Citelli Salvatore (Rifugio)

Citelli Salvatore (Rifugio)

Il rifugio Citelli è sorto grazie all’interessamento ed alla generosità del prof. Salvatore Citelli, otorinolaringoiatra di fama ed appassionato dell’Etna, e del cav. Antonio Paternò, che donò gratuitamente il terreno per la costruzione.
La posizione scelta a ridosso della Serra delle Concazze, appena fuori della pineta, su un antico cratere laterale il cui interno è ormai pressoché pianeggiante e poteva costituire un ideale spiazzo antistante l’edificio; in una bellissima posizione panoramica.
Fu chiamato al progetto ed alla direzione dei lavori Alfio Amantia, ingegnere-alpinista, che già aveva realizzato il rifugio Menza.
Il 13 novembre 1935, in vista della conclusione dei lavori, venne formalizzato la cessione gratuita del terreno e del rifugio alla sezione CAI dell’Etna. Fu poi inaugurato il 6 ottobre 1935 dedicando il nome al generoso benefattote.
La gestione del rifugio fu regolare fino al 1975. Successivamente ebbe un periodo di declino fino a quando la sezione CAI di Catania decise di darlo in concessione al Comune di Sant’Alfio, affinché lo ristrutturasse e lo tenesse sempre aperto nello stile dei rifugi alpini.
Grazie a questo accordo il rifugio fu dato in gestione ad una cooperativa che lo ha reso nuovamente fruibile agli appassionati della montagna.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.