Città di Borgomanero (Rifugio)

Città di Borgomanero (Rifugio)

Città di Borgomanero (Rifugio)

La baita Città di Borgomanero nasce dal riadattamento di una vecchia baita all’Alpe Pianello in Val Mastallone di Valsesia.
Era il 27 ottobre del 1985 quando alcuni soci della sezione CAI di Borgomanero intrapresero i lavori guidati dall’allora presidente Augusto Bassi.
Negli anni a seguire vennero apportate delle migliorie come la riparazione del tetto con il rifacimento della copertura in lastre di beola, l’installazione di pannelli fotovoltaici per l’illuminazione.
Dopo sedici anni di conduzione, nel 2006, venne acquistata dalla Sezione ed inaugurata come “Capanna Sociale Città di Borgomanero”.
La struttura, condotta nel periodo estivo dai volontari della Sezione, è composta da un piano terra parzialmente interrato ove si collocano il locale invernale, il locale legnaia-ripostiglio e il bagno con doccia, al primo piano la sala pranzo e la relativa cucina con la dispensa, al piano superiore il dormitorio con una dozzina di posti letto.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.