F.lli De Gasperi (Rifugio)

F.lli De Gasperi (Rifugio)

F.lli De Gasperi (Rifugio)

La prima costruzione, posta sul terrazzo prativo di Clap Grande in Val Pesarina, risale al 1925 grazie all’interessamento del presidente dell’allora sezione CAI di Tolmezzo, Regolo Corbellini, accademico del CAI.
Il piccolo rifugio De Gasperi diventa base stanziale ed apprezzata per i corsi di roccia di alcune scuole alpine e militari.
Si constata che la struttura è già da subito insufficiente ad ospitare il notevole afflusso di alpinisti e nel 1930 si decise per un primo ampliamento.
Sul finire della seconda Guerra Mondiale, il lunedì di Pasqua del 1945, delle milizie cosacche che avevano occupato la Carnia al seguito delle truppe del III Reich, salirono al Clap dove stanarono e trucidarono un gruppo di partigiani che vi aveva trovato riparo e diedero alle fiamme il rifugio; venne successivamente ricostruito ed ingrandito.
E’ stato dedicato ai fratelli Giuseppe, Luigi Callisto e Giovanni Battista De Gasperi, alpinisti friulani; Giuseppe perì in parete sul monte Civetta nel luglio 1907, i fratelli caddero al fronte durante la Grande Guerra.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.