Cozzi Napoleone (Rifugio)

Cozzi Napoleone (Rifugio)

Cozzi Napoleone (Rifugio)

Alla fine della prima Guerra Mondiale il Gruppo del Tricorno (Triglav) entrò a far parte dei nuovi confini italiani.
La SAG di Trieste alla ricerca di nuovi punti d’appoggio per gli alpinisti nelle Alpi Giulie, decise di erigere un rifugio nei pressi della vetta principale del Tricorno, nell’alta Val Trenta. La locazione venne scelta per la posizione strategica, al centro di importanti traversate nel Gruppo del Tricorno, in particolare verso la Val Trenta e la Valle dei Sette Laghi. Fu così che il 19 ottobre 1930 il rifugio venne inaugurato e dedicato a Napoleone Cozzi, pittore di montagna e grande alpinista, celebre per aver creato un gruppo di giovani alpinisti chiamato “Squadra Volante”, fortissimi rocciatori sostenitori dell’alpinismo senza guide alpine, precursori dell’arrampicata sportiva; morì di malattia a Monza nel 1916.
Con i suoi 45 posti letto, il rifugio Cozzi, fu un importante punto di riferimento per gli alpinisti italiani, sloveni ed austriaci. Alla fine della Seconda Guerra Mondiale il territorio entrò a far parte della ex Jugoslavia e successivamente alla Slovenia. Oggi il rifugio è gestito dal Club Alpino Sloveno con il nome di Tržaška koča na Doliču.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.